In condominio videosorveglianza «segnalata»

Le riprese video degli spazi comuni raggiungono finalmente certezza normativa all’interno di una grande confusione giurisprudenziale. Con un articolo dedicato, ossia il nuovo articolo 1122 ter del Codice civile il legislatore della riforma ha introdotto, nel sistema della disciplina condominiale, la videosorveglianza. Per le aree comuni condominiali vi era una lacuna e la giurisprudenza che si è occupata della questione oscillava tra il fatto che occorresse l’unanimità dei consensi oppure una maggioranza qualificata per deliberare l’installazione di questi impianti. >> leggi tutto

L’Assemblea Condominiale

L’assemblea è l’organo di rappresentanza del condominio, composta da tutti i condòmini titolari di un diritto di proprietà delle unità immobiliari che compongono l’edificio, a cui fanno capo la maggior parte dei diritti e doveri inerenti la vita condominiale.

L’assemblea è classificabile come l’organo decisionale del condominio, ovvero è l’unico organo del condominio che ha il potere di prendere tutte le decisioni in merito alla vita stessa del condominio e dei sui partecipanti. L’assemblea può essere ordinaria o straordinaria. Molti condòmini, però, non conoscono a fondo il significato dei termini ordinaria e straordinaria, pensando che la prima possa decidere solo su opere di ordinaria manutenzione e la seconda solo su opere di straordinaria manutenzione. Invece non è affatto così. L’assemblea si definisce ordinaria quando è la prima assemblea che viene convocata nel periodo di gestione annuale e può trattare qualsiasi argomento sia di ordinaria che straordinaria amministrazione. Tutte le altre assemblee, oltre alla prima (c.d. ordinaria), vengono chiamate straordinarie e anche queste possono trattare qualunque argomento, sia >> leggi tutto

Il condominio e la privacy: online la nuova guida le Garante per garantire riservatezza in condominio.

È stata pubblicata nel sito del garante della privacy una =&0=& che detta le regole per garantire allo stesso tempo =&1=& in ambito condominiale.=&2=& è suddiviso in 8 capitoli  (l’amministratore; l’assemblea; la bacheca condominiale; la gestione trasparente  del condominio; la videosorveglianza; il condominio digitale; il diritto di  accesso ai propri dati e altri diritti; ulteriori chiarimenti) ed esamina dunque  i casi di più frequente discussione tenendo conto anche della recente =&3=& fornendo risposte anche alla  corretta interpretazione della nuova normativa comprese le disposizioni sul  “=&4=&“. Nel capitolo relativo  all’amministratore del condominio il garante spiega che non tutti i dati  personali possono essere trattati dall’amministratore  “Possono essere  trattate soltanto le informazioni personali pertinenti e non eccedenti le  finalità di gestione e amministrazione delle parti comuni“. Per  quanto riguarda poi la riservatezza in assemblea il Garante spiega che è anche  possibile una videoregistrazione dell’assemblea ma occorre il consenso informato  di tutti partecipanti e la registrazione da conservata al riparo da accessi  indebiti.   La privacy va rispettata anche nelle bacheche condominiali.

Fonte: Il condominio e la privacy: online la nuova guida le Garante per garantire riservatezza in condominio.

Il Garante spiega che queste vanno utilizzate per avvisi di carattere generale e  mai per comunicazioni che comportano l’uso dei dati riferibili a singoli  condomini.

Fonte: Il condominio e la privacy: online la nuova guida le Garante per garantire riservatezza in condominio. In allegato il PDF
(StudioCataldi.it) >> leggi tutto